maggio 6, 2016 1:05 pm Pubblicato da

AngelicA

Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo

via S. Vitale, 63 – Bologna

domenica 8 maggio 2016 ore 21:30

 

John Duncan & Coro Arcanto

(Stati Uniti – Italia)

TERRA AMARA

PRIMA ASSOLUTA

 

John Duncan

(Stati Uniti, 1953)

STAY ALIVE (2013)

per voce sola

PRIMA ASSOLUTA

 

Pere Ubu

(Stati Uniti, 1953)

DARK (1978)

per voce solista e coro

PRIMA ASSOLUTA

 

Dr. John

(Stati Uniti, 1940)

WALK ON GILDED SPLINTERS (1969)

per voce solista e coro

PRIMA ASSOLUTA

 

John Duncan

(Stati Uniti, 1953)

RED SKY (2013)

per voce solista e coro

PRIMA ASSOLUTA

 

Coro Arcanto:

Soprani: Anna Mele, Chiara Passini, Giulia Renda, Elisabetta Miranda, Emilia Rubbi, Federica Riva, Gloria Guerra, Nadia Giogoli, Simonetta Gamberini, Vania Cappi;

Contralti: Cinzia Russillo, Cristina Cipriani, Franca Chiesa, Francesca Bruni, Gloria Giovannini, Lea Oppeheim, Lidia Atti, Lucia Cutti, Michela Calizzi, Patrizia Giovannini, Rossana Franchi, Valeria Giuliani;

Tenori: Carluccio Poggioli, Egidio Bellusci, Fabio Santachiara, Giorgio Finzi, Marco Martino;

Bassi: Alessandro Poli, Giorgio Franceschi, Mauro Caldari, Nicolas D’Anna, Nicolò Masi.

John Duncan voce

Giovanna Giovannini direttore

Gloria Giovannini coordinamento

musiche e testi di John Duncan, Pere Ubu, John Creaux aka Dr. John

arrangiamenti di John Duncan, Giovanna Giovannini

a cura di John Duncan

con il patrocinio dell’Ambasciata di Svezia

john_duncan_by_peter_gannushkin-03-200dpi

Voci nella tua testa

Facce nella tua testa

Camminare attraverso il fuoco

Volare attraverso il fumo

Mostrando i loro rasoi

Aspettando di danzare sulla tua tomba

Falli aspettare

Falli aspettare

[John Duncan]

Terra Amara è un medley di canzoni, scritte da Duncan, Pere Ubu e Dr. John Creaux, eseguite a cappella da Duncan con il Coro Arcanto.


John Duncan (1953) è un pioniere della performance art, attivo con installazioni, video e audio sperimentali. Ha lavorato a Los Angeles, Tokyo, Amsterdam e in Italia. Hanno ospitato suoi lavori Immerson 7 e Mutek a Montreal, ZKM a Karlsruhe, le gallerie Mario Mazzoli, Peninsula Dotland, Mindpirates, Liebig12 e NK a Berlino, The Hermann Nitsch Museum in Austria, Fylkingen, Färgfabriken e Gallery Niklas Belenius a Stoccolma, Performa, Gallery Michele Maccarone e PS1 a New York, Rod Bianco Gallery a Oslo, The Institute of Contemporary Art (ICA) a Boston,  NoorlandsOperan a Umeå, Instants Chavires e l’Echangeur a Parigi, Le Lieu Unique (con Giuliana Stefani, Leif Elggren e Carl Michael von Hausswolff) e Cable# a Nantes, L’Audible (con Nico Vascellari) a Lyon, The Lausanne Underground Film Festival (solo e con Bryan Lewis Saunders), Fondazione Antonio Ratti a Como, Palazzo Appiani per PX2 a Piombino, IPCA Ecomuseum (con Valerio Tricoli) per Eco e Narciso in provincia di Torino, Teatro Piccolo Jovinelli a Rome, AngelicA (dirigendo Ensemble Phoenix Basel), Raum (solo e con Ursula Scherrer) e Netmage 07 (con Leif Elggren) a Bologna, MainOFF a Palermo, Gallery Enrico Fornello (con CM von Hausswolff) a Prato, Cut and Splice (con CM von Hausswolff), [no signal], Beaconsfield (con LAFMS) e The Church of St. Giles Cripplegate (con Alfredo Costa Monteiro) a Londra, The Getty Center, Black Box, The Box, MOCA eeKPFK a Los Angeles, ORF Kunstradio e MAK a Vienna, Ars Electronica a Linz, CCA a Kitakyushu, e la seconda Gothenburg Bienniale. Si è esibito e ha diretto Ensemble Phoenix, Musica Nova, Zeitkratzer.
I suoi dischi THE CRACKLING (1996 con Max Springer), PALACE of MIND (2001 con Giuliana Stefani), PHANTOM BROADCAST (2002), THE KEENING TOWERS (2003), NINE SUGGESTIONS (2005 con Mika Vainio e Ilpo Väisänen) e BITTER EARTH (2016) sono stati accolti da critica e colleghi come lavori di riferimento per la musica sperimentale. Tra i vinili più recenti ricordiamo BITTER EARTH (2016), EMS Sessions Vol. 1 (2015 con James Hamilton, Joachim Nordwall e Jeremiah Runnels), YEAH (2014 con Jim O’Rourke, Oren Ambarchi e Joe Talia), The BLACK ALBUM (2014 con Masami Akita), THERE MUST BE A WAY ACROSS THIS RIVER/the abject (2011 con Michael Esposito e Z’EV) e due cofantti di 5-LP di registrazioni precedenti (2006 e 2012). Il suo lavoro è stato presentato in musei come CCA Kitakyushu Getty Center and the Museum of Contemporary Art (MOCA), Los Angeles; Osterreichisches Museum für Angewandte Kunst (MAK), Vienna; Museu d’Arte Contemporani, Barcelona (MACBA) e Museum of Tokyo (MOT).

Link correlati: AngelicA

 

Non è più possibile commentare.